Opera Reale Svedese, Stoccolma

Nel cuore di Stoccolma, un gioiello culturale che merita di essere esplorato è l’Opera Reale Svedese, con la sua imponente presenza architettonica e la ricchezza di spettacoli eclettici, è molto più di un semplice luogo di esibizione. Pronto a scoprire i segreti che rendono l’Opera Reale Svedese un vero e proprio tesoro culturale?

Visitare l’Opera Reale Svedese di Stoccolma

L’Opera Reale Svedese, noto come Kungliga Operan in svedese rappresenta il principale teatro nazionale per opere liriche e balletto in Svezia.

Situato nel cuore del centro storico di Stoccolma, esattamente nel quartiere Norrmalm, occupa il lato orientale del torg Gustav Adolfs, di fronte agli ex Arvfurstens Palats, attualmente sede del Ministero degli Affari Esteri.

Posizionato sul lato settentrionale del fiume Norrsstràm, l’edificio è connesso al Palazzo Reale attraverso il ponte Norrbro.

Nelle immediate vicinanze, nel medesimo quartiere, si trovano altri edifici di rilevanza storica e architettonica. Tra questi, la Sager House, residenza ufficiale del Primo Ministro svedese, e l’edificio Riksdag.

Ma non finisce qui, troviamo trova ricca varietà di musei e luoghi di interesse vicino. Dal parco Kungsträdgården e il suggestivo museo Hallwyl, ci si può dirigere verso le attrazioni principali di Stoccolma, oppure verso i musei interattivi come l’Avicii Experience e il Museo del Paradosso.

Nelle immediate vicinanze del Teatro dell’Opera Svedese, un’esperienza culturale e museale avvincente si svela attraverso una serie di luoghi di grande interesse e musei di Stoccolma per scoprire l’arte e la storia della città. Tra questi spiccano, il Museo delle Antichità del Mediterraneo e del Vicino Oriente (Medelhavsmuseet), la quale offre un’affascinante viaggio che ci catapulta nel mondo dell’antichità, presentando una vasta collezione di reperti che raccontano la storia e la cultura delle civiltà mediterranee.

Il Museo della Danza, con la sua atmosfera unica, offre uno sguardo intrigante sul mondo della danza, celebrando il movimento e l’espressione artistica attraverso esposizioni coinvolgenti e interattive. A breve distanza, il Museo Nazionale di Stoccolma è un punto di riferimento per l’arte svedese e internazionale, con opere di inestimabile valore artistico.

Continuando il percorso oltre l’Opera Reale Svedese, e attraversando il maestoso Skeppsholmsbron, un ponte ornato dalla suggestiva Corona dorata, si giunge sull’incantevole isola di Skeppsholmen.

Qui, il panorama museale si arricchisce ulteriormente con istituzioni di rilevanza come il Moderna Museet, dedicato all’arte moderna e contemporanea, il Museo dell’Asia Orientale, che offre uno sguardo approfondito sulla cultura asiatica, e il Museo del Giocattolo, un luogo di gioia e nostalgia che delizia visitatori di tutte le età.

Come vedi la capitale ha molto da offrire, e per assaporarla appieno, è fondamentale pianificare attentamente il tuo itinerario per non lasciarti sfuggire alcuna delle imperdibili tappe. Scopri cosa vedere a Stoccolma in 3 giorni per assicurarti un viaggio indimenticabile e ricco di esperienze uniche.

Storia dell’Opera Reale Svedese, Stoccolma

La storia della compagnia d’opera ha inizio con la fondazione presso l’Accademia Reale Svedese di Musica da parte del re Gustavo III. La prima esecuzione, “Thetis e Phelée”, con protagonisti Carl Stenborg ed Elisabeth Olin, segnò un momento storico come la prima opera eseguita in lingua madre in Svezia.

Tuttavia, il primo teatro dell’opera non aprì le sue porte fino al 1782. È stato un luogo importante per la cultura per cento anni prima di essere cambiato alla fine del 1800. Anche se entrambi sono chiamati ufficialmente “Royal Opera“, è utile distinguere tra “L’Opera Gustaviana” e “L’Opera Oscariana“, o chiamarli semplicemente “Opera Vecchia” e “Nuovo Opera“. Questi nomi ci aiutano a capire meglio la storia complessa di questi luoghi.

Il Vecchio Teatro

Dopo la fondazione dell’Opera Reale Svedese nel 1775, Gustavo III ordinò la costruzione di un nuovo teatro per l’opera a Stoccolma, chiamato Kungliga Teaterhuset, affidando il progetto all’architetto Carl Fredrik Adelcrantz. Il re, appassionato e sostenitore delle arti, trovò la sua tragica fine nel foyer del teatro durante una festa in maschera nel 1792. L’evento ispirò l’opera “Un ballo in maschera” di Verdi. Dopo l’assassinio, il teatro chiuse temporaneamente e le feste in maschera furono vietate fino al 1821.

Il figlio di Gustavo III, re Gustavo IV Adolfo di Svezia, non apprezzò l’opera e chiuse il teatro nel 1806. Rimase chiuso fino al 1809, quando Gustavo IV fu deposto. Nel 1812, riprese l’attività regolare.

Alla fine del secolo, il vecchio teatro, in cattive condizioni, venne demolito nel 1892. Venne costruito un nuovo teatro nello stesso luogo, con l’ultima rappresentazione nel vecchio edificio avvenuta nel 1891.

Il Nuovo Teatro

Il moderno teatro, caratterizzato da uno stile neobarocco, fu ideato da Axel Anderberg, prendendo ispirazione dall’Opéra Garnier di Parigi. Il 19 settembre 1898, il re Oscar II di Svezia inaugurò il nuovo edificio con uno spettacolo che includeva l’esecuzione dell’opera “Frondörerna” di Adolf Fredrik Lindblads, scene tratte da “Estrella di Soria” di Franz Berwald, e una cantata appositamente composta da Ivar Hallström.

L’orchestra principale dell’Opera Reale Svedese è chiamata Kungliga Hovkapellet, o Orchestra Reale Svedese in italiano e Royal Swedish Orchestra in inglese. La sua storia inizia molto tempo fa, almeno nel 1526, quando dodici musicisti, inclusi quelli che suonavano strumenti a fiato e il timpanista, si esibivano per la corte. Questo rende l’Orchestra Reale Svedese una delle più vecchie orchestre in Europa. In origine, suonavano per gli eventi di corte e, fin dalla creazione dell’Opera Reale Svedese nel 1773, sono stati parte integrante di questo teatro.

Nel corso degli anni, diversi direttori hanno guidato l’orchestra, contribuendo alla sua storia. Alcuni di loro includono Emma Meissner, Johan Helmich Roman, Francesco Uttini e Adolf Wiklund.

Come raggiungere l’Opera Reale Svedese a Stoccolma

Se stai pianificando una visita all’Opera Reale Svedese a Stoccolma, è importante conoscere i vari mezzi di trasporto pubblico che agevolano l’accesso. Tuttavia, una volta giunto alla tua destinazione, la vera scoperta inizia nell’esplorare i diversi quartieri di Stoccolma.

Inoltre, per vivere appieno la bellezza e la diversità di ciascun quartiere, rendendo la tua visita a Stoccolma ancora più ricca e memorabile, e per godere di un’esperienza approfondita e agevole, ti invito a consultare la guida su come muoversi e spostarsi a Stoccolma.

In Autobus

Gli autobus rappresentano un comodo mezzo di trasporto per raggiungere il Teatro dell’Opera. Le seguenti linee fermano accanto al teatro o sono facilmente raggiungibili a piedi:

  • Linee 53, 62, 65: Fermata Torg di Gustav Adolf
  • Linee 2, 55, 57, 76: Fermata Carlo XII:s torg

In Bus

Prendi l’autobus 402 da Slussen verso Nacka e scendi a Gäddviken.

In Metropolitana

Le linee 10 e 11 della metropolitana sono ideali per raggiungere il Teatro dell’Opera. Entrambe le linee fermano alla stazione Kungsträdgården, con un’uscita per Gustav Adolfs Torg/Opera reale svedese. Queste linee sono collegate a tutte le altre linee della metropolitana presso la stazione centrale di Stoccolma, che dista solo una fermata da Kungsträdgården. L’accesso alla stazione Kungsträdgården è possibile tramite l’ingresso all’angolo tra Regeringsgatan, Jakobsgatan e Arsenalsgatan presso Blasieholmstorg, aperto fino a mezzanotte.

In macchina

Se arrivi dalla città di Stoccolma, prendi Stadsgårdsleden, 222, verso Värmdö, e svolta a sinistra in Kvarnholmsvägen. Da Nacka, prendi Värmdövägen, 222, in direzione verso Stoccolma, e svolta a destra in Kvarnholmsvägen.

Parcheggio

Il parcheggio è disponibile presso P-hus Gallerian, situato vicino al Teatro dell’Opera. Il costo è di 75 SEK per l’intera serata, dalle 19:00 all’01:00 (prima delle 19:00 – 95 SEK all’ora). È possibile accedere al P-hus Gallerian tramite Regeringsgatan 17 e 20, Klara Östra Kyrkogata 4 o tramite Herkulesgatan 16. Tuttavia, per saperne di più ti invito a consultare il sito ufficiale.

Visitare l’Opera Reale Svedese è solo l’inizio della tua avventura a Stoccolma. Per garantirti una permanenza piacevole e comoda, potrebbe essere utile considerare anche dove soggiornare. Tuttavia, ti invito a consultare l’articolo su dove dormire a Stoccolma, in cui ti offriamo preziosi consigli sulle zone e i quartieri ideali per trovare l’alloggio perfetto.

Se, ad esempio, desideri immergerti completamente nell’atmosfera di Norrmalm, il quartiere in cui è situato l’Opera, potresti trovare conveniente esplorare direttamente i migliori hotel a Norrmalm, consentendoti di vivere appieno la vibrante vita locale e di godere di tutte le comodità offerte da questa affascinante zona della città.

Lascia un commento