Moderna Museet: il museo di arte moderna di Stoccolma

Moderna Museet: il museo di arte moderna di Stoccolma

Considerato il più importante museo della Svezia d’arte moderna e contemporanea, il Moderna Museet di Stoccolma si trova nell’isola di Skeppsholmen e custodisce un’ampia collezione di opere d’arte di famosi artisti nazionali e internazionali del XX e del XXI secolo. Scopriamo la storia di questo affascinante museo e cosa comprende la magnifica collezione.

Moderna Museet Stoccolma: la storia

La storia del Moderna Museet, aperto ufficialmente nel 1958, affonda le radici in tempi più lontani, precisamente nel 1866, quando in Svezia venne costruito un edifico in cui ospitare il Nuovo Museo Nazionale. Già nel 1792 la nazione, la prima in Europa dopo l’Italia, vantava un museo pubblico, creato con le opere d’arte provenienti dalle collezioni reali e da quelle dell’antichità appartenenti a Gustavo III.

Tuttavia, lo spazio che era stato destinato ad accogliere il Nuovo Museo Nazionale ben presto cominciò a diventare insufficiente, e complice anche l’affermarsi dell’Espressionismo, ai primi del Novecento si diffuse l’idea di dedicare uno spazio agli artisti avanguardisti. Il concetto si concretizzò quando alla guida del Museo Nazionale venne nominato come curatore l’artista Otte Sköld.

Grazie alle sue conoscenze politiche trovò i fondi per costruire un museo dedicato all’arte del novecento. Nel 1953 vennero iniziati i lavori, ma prima che fossero ultimati Pontes Hulten, uno dei collaboratori più stimati di Otte Sköld, decise di usare la struttura per esporre la mostra itinerante di Picasso e del celebre dipinto Guernica, insieme ad altre 93 disegni dell’artista.

La mostra riscosse un successo notevole, tanto che il museo era già diventato celebre ancora prima che venissero finiti i lavori. Il museo venne inaugurato nel 1958, ma ebbe il suo periodo d’oro dal 1960 in poi, quando, dopo la scomparsa di Otte Sköld, al suo posto subentrò Hulten.

Da allora sono state acquisite opere di artisti moderni e contemporanei provenienti da ogni parte del mondo e sono state realizzate nel tempo mostre ed esposizioni in grado di attrarre costantemente i visitatori.

Dal 1998 il Moderna Museet si trova nella sede collocata sull’isola di Skeppsholmen, nel centro di Stoccolma, in un punto assolutamente strategico. Progettata dall’architetto spagnolo Raphael Moneo, la sede è una vecchia corderia ristrutturata e trasformata in un complesso dalle linee minimal, sobrio e funzionale, mirata a dare risalto soprattutto alla posizione.

Dalla struttura il visitatore può godere di una vista mozzafiato sulla città e sui canali che circondano l’isola, visibili dall’interno dell’edificio. Appena tre anni dopo l’inaugurazione, si sono verificati problemi d’infiltrazione d’acqua che hanno portato nel 2001 alla chiusura della struttura.

Fra tante polemiche per quanto accaduto, sono stati effettuati gli interventi necessari per riabilitare la struttura e renderla sicura e agibile. Il Moderna Museet ha riaperto i battenti al pubblico nel 2004 e sono tante le iniziative organizzate per far le opere della collezione all’estero.

Museo arte moderna: la collezione

La collezione del Moderna Museet di Stoccolma prende avvio da un nucleo iniziale proveniente dal Nationalmuseum, che sin da subito ha avuto un notevole sviluppo. Infatti, in appena vent’anni è stato creato un nucleo completo di arte svedese e una vasta panoramica delle correnti artistiche internazionali principali dall’inizio del ‘900 a oggi.

La strategia di Pontus Hulten, direttore del museo fino al 1975, ha posto il Moderna Museet all’attenzione internazionale. La collezione attuale permanente, focalizzata principalmente sull’arte del XX e XXI secolo, è costituita da sculture, dipinti, installazioni, stampe e disegni.

Sono presenti opere di Picasso, Marcel Duchamp, Salvador Dalí, Louise Bourgeois, Robert Rauschenberg e Henri Matisse, Francesca Woodman, Duchamp, Andy Warhol. La struttura custodisce anche opere contemporanee direttamente commissionate dal museo, e anche una collezione di fotografie composta da circa 100,000 esemplari.

Inoltre, nel museo è presente anche una collezione di opere d’arte, documenti e libri donati dall’ex direttore Pontus Hultén, custodita in una galleria innovativa, costruita con elementi mobili, progettata da Renzo Piano con la collaborazione di Hultén.

Il museo è dotato di spazi accessibili al pubblico, fra cui un auditorium, la libreria d’arte, un cinema, un negozio e anche un bar ristorante dal quale si gode una spettacolare veduta su Stoccolma. I visitatori accorrono da ogni parte del mondo per visitare le mostre temporanee organizzate dal Moderna Museet, che propone anche visite guidate, conferenze, concerti, attività formative ed eventi speciali per le famiglie e le scuole.

Come arrivare: Orari e Prezzi

Il Moderna Museet è ubicato a Skeppsholmen in Ecercisplan, 4 Stockholm. E’ possibile raggiungere il posto:

  • A piedi: dista a 10 minuti da Kungsträdgården e 20 minuti da T-Centralen o Gamla Stan. Passa davanti al Grand Hotel e al Nationalmuseaum a Blasieholmen di fronte al Palazzo Reale. Attraversare il ponte per Skeppsholmen proseguire verso la salita. L’entrata al Moderna Museet e all’Arkitekturmuseet si trova sulla sinistra.
  • In traghetto: parte tutto l’anno da Slussen facendo scalo a Skeppsholmen. Il viaggio dura 5 minuti.
  • In bus: autobus 65, ferma davanti al Moderna Museet a Skeppsholmen.
  • In metropolitana: linea blu (Kungsträdgården), a circa dieci minuti di distanza. La linea rossa (Östermalmstorg) è a circa quindici minuti.
  • In macchina: è possibile lasciare la macchina al parcheggio generale fuori dall’ingresso di fronte all’acqua. I taxi possono fermarsi davanti l’ingresso.

L’entrata è gratuita e vi si può accedere in tali orari:

  • Martedì e venerdì: dalle 10 alle 20;
  • Mercoledì e giovedì: dalle 10 alle 18;
  • Lunedì: giorno di chiusura;
  • Weekend: dalle 11 alle 18

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.