Sigtuna: guida alla città più antica della Svezia

Sigtuna è una piccola città situata a poco meno di un’ora di auto o bus a nord dal centro di Stoccolma, dove il tempo sembra essersi fermato. La più antica cittadina svedese, è la meta ideale per immergersi in un luogo rilassante e andare alla scoperta di tante meraviglie di questo piccolo e pittoresco villaggio che si affaccia sul lago Mälaren.

Sigtuna: ecco qualche curiosità

Fondata nel 980 d.C. dal re Erik Segersäll (Erik il Vittorioso), Sigtuna venne costruita in posizione strategica, dalla quale si potevano scorgere i nemici in lontananza che giungevano dal lago e dalla collina. Lo scopo della fondazione di Sigtuna era quello di creare un nuovo regno, governato da un solo re e da un solo Dio.

Per molto tempo la città fu il centro polito e religioso svedese e numerosi reperti e documenti testimoniano i rapporti commerciali con bizantini, polacchi, russi, ucraini e con le popolazioni del Medio Oriente.

Intorno all’anno mille d.C. Sigtuna era una città talmente importante che vennero coniate qui le prime monete della regione per volere del re Olof Skötkonung, figlio del fondatore della città, il re Erik il Vittorioso.

Cosa vedere a Sigtuna

Sigtuna, porta con se una storia milleniaria alle spalle, la città più antica della Svezia regala alcune cose da vedere assolutamente a Sigtuna, ma non perdetevi facendo lunghe passeggiate per le vie di Sigtuna, dove potrete ammirare case di legno colorate che vi catapulteranno indietro nel tempo facendovi rivivere una giornata come nelle fiabe.

Non mancano i negozi di artigianato, passeggiate lungo il lago Mälaren e per concludere la giornata concedetevi una Fika. Inoltre vi consigliamo di fare una visita a Sigtuna nel periodo natalizio, durante i mercatini di Natale che sono molto suggestivi.

Lago Malaren

Eccezionale protagonista di Sigtuna, il lago Mälaren si trova a pochi passi dal centro della città e una passeggiata lungo questo lago è immancabile per ammirare tutta la meraviglia che lo circonda. Immerso in un parco stupendo, si può ammirare il lago anche stando seduti su una delle tante panchine collocate lungo la passeggiata. Poco più avanti si può ammirare anche un piccolo porto.

Chiesa di Santa Maria

La chiesa di Santa Maria è l’edificio in mattoni più antico della zona del lago Mälaren. Questo luogo è stato costruito dai monaci domenicani intorno al 1230, e oltre alla chiesa edificarono anche il monastero. Si tratta in assoluto del primo edificio in tutta la Svezia del XIII secolo edificato utilizzando i mattoni. In seguito alla riforma imposta dal re svedese Gustavo Vasa nel 1530, il monastero venne abbattuto e la chiesa venne convertita. Modificata e restaurata più volte, sia nel ‘500 che nel ‘900, tuttavia conserva negli interni molti elementi originali risalenti all’epoca medievale.

Fare fika a Sigtuna

Impossibile non concedersi qualcosa di dolce durante una visita a Sigtuna. Per immergersi pienamente nella cultura svedese è quindi obbligatorio fare una Fika e soffermarsi in uno dei tanti locali e caffetterie del posto, che propongono dolci davvero squisiti. Ricordiamo che questo termine fa riferimento alla merenda come rito sociale.

Pietre runiche

A Sigtuna ci sono tantissime pietre runiche, più che in qualsiasi altro posto nel mondo. Si tratta di pietre che riportano iscrizioni in caratteri runici, tipici dei popoli germanici e appartenenti all’epoca vichinga. Le pietre venivano erette in memoria di qualcuno o per descrivere viaggi. Alcune contengono anche raffigurazioni di preghiere e venivano collocate in punti strategici come ponti o cortili per farle leggere a più gente possibile. In questa città ve ne sono circa 25 circa e nella zona circostante ne sono state trovate addirittura 170.

Stora Gatan

Stora Gatan è una delle strade più antiche della Svezia meglio conservate ed è anche la via principale di Sigtuna, che sotto i 3 metri di manto stradale conserva la via originale di epoca medievale. Sulla via si affacciano le deliziose casette di legno colorate, tipiche dell’architettura svedese dal XVIII in poi, e passeggiare per Stora Gatan è come fare un salto indietro nel tempo.

Il municipio

Quasi certamente il municipio di Sigtuna è il più piccolo di tutta la Svezia. Ubicato nella piazza principale della cittadina, che si chiama Stora Torget, risale al 1744 ed è stato riqualificato dall’allora sindaco di Sigtuna, Eric Kihlman, che diede avvio ai lavori per trasformare l’antico palazzo comunale.

L’edificio è composto da due sale: quella sulla destra era riservata al consiglio comunale e ancora oggi vi si possono ammirare gli arredi sistemati verso la metà del secolo XVIII dal sindaco Eric Kihlman. La sala a sinistra fino agli anni ’30 è stata utilizzata come stazione della polizia ed era dotata di due celle.

Rovine della chiesa di San Lars, San Peter e Sant’Olof

Delle 7 chiese costruite in pietra che Sigtuna possedeva, sono visibili le rovine della chiesa di San Peter, della chiesa di San Lars e della chiesa di San Olof, situate nei pressi della chiesa di Santa Maria. La presenza di tutte queste chiese nella città più antica della Svezia è motivata dal fatto che Sigtuna, in questa parte del mondo, in epoca medievale fu la sede della comunità cristiana.

Le chiese, che risalgono tutte al XII secolo e sono visitabili gratuitamente, vennero abbandonate durante la riforma svedese che venne messa in atto nel 1530.

Come arrivare a Sigtuna

Se stai pensando di visitare le principali attrazioni di Sigtuna in una sola giornata sappi che Sigtuna è visitabile a piedi e con i mezzi pubblici di Stoccolma. Essendo ben connessa con Stoccolma, questa la rende una destinazione popolare e frequente.

Se invece si preferisce usare i bus, basta prendere il pendeltåg, un servizio ferroviario suburbano di Stoccolma, in direzione nord e scendere alla fermata Märsta, il cui viaggio prevede una durata di 35 minuti.

Da qui in poi prendere il bus 570 o 579 che vi porterà a Sigtuna busstation in 20 minuti. Potrebbe accadere che il numero dei bus varia, per questo ti consigliamo di leggere l’articolo su come muoversi a Stoccolma per saperne di più, senza dimenticare che per i possessori dello Stockholm Pass, la gità è gratuita e include una guida abordo e un tour della città.

Arrivare a Sigtuna in battello, permette di rendere il viaggio ancora più emozionante e scenografico, affidandosi alla compagnia Strömma, la quale organizza delle escursioni e tour dell’intera giornata.

Purtroppo, le gite in battello però avvengono in estate con orari poco flessibili, un viaggio lungo due ore circa il quale vi permetterà di ammirare le isole dell’arcipelago che si estendono nel lago Mälaren. La gita in battello sicuramente è un’alternativa meno economica ma questo vi garantisce di eseguire un viaggio in nave per la città più antica di Svezia.

Ruggero
Latest posts by Ruggero (see all)

Lascia un commento