Chiesa di Riddarholmen, Stoccolma

Se state pianificando il vostro viaggio a Stoccolma, non dimenticate di fare un salto alla chiesa di Riddarholmen. Al suo interno trovano riposo i resti di tutti i sovrani e le sovrane di maggiore rilievo della storia della monarchia svedese.

Chiesa di Riddarholmen a Stoccolma

Stoccolma presenta una sezione estremamente antica, la più antica della città, composta da tre isole: Staden, Riddarholmen e Helgeandsholmen. Riddarholmen, nota come l’isola dei cavalieri, ed è la più piccola delle tre e fa parte del centro storico di Stoccolma, Gamla Stan.

L’isola di Riddarholmen (in Svedese Riddarholmskyrkan, in inglese the Riddarholmen Church), ospita la maestosa Chiesa di Riddarholmen (definito il Pantheon dei Re di Svezia), un edificio monumentale che funge da custode silenziosa e discreta dei resti dei sovrani svedesi. Al giorno d’oggi, la chiesa di Riddarholmen viene usata esclusivamente per celebrare cerimonie commemorative e funerali.

Per più di sette secoli, questa splendida chiesa di Stoccolma è stata il luogo dove si sono celebrati i funerali dei monarchi svedesi. Da Gustavo II Adolfo (XVII secolo) in poi, tutti i sovrani svedesi sono stati sepolti nella Chiesa di Riddarholmen, con l’eccezione della regina Cristina che riposa nella Basilica di San Pietro in Vaticano.

Dal momento che la Chiesa di Riddarholmen, non viene più utilizzata come luogo di culto, la chiesa offre delle visite guidate e consente l’accesso solo da maggio a settembre, considerato il periodo migliore per visitare Stoccolma.

Durante il vostro soggiorno, per arricchire la vostra esperienza nella città, vi consiglio di esplorare altri affascinanti musei da vedere a Stoccolma. Inoltre, per ridurre i tempi e accelerare la vostra vacanza potete acquistare lo Stockholm Pass, la city card per visitare Stoccolma, che vi offre l’accesso a oltre 50 attrazioni, non solo musei, ma anche crociere turistiche, rendendo la vostra visita ancora più completa.

Mentre visitate la magnifica Chiesa di Riddarholmen, considerate anche si fare un tour delle isole più belle dell’arcipelago di Stoccolma. Situata sull’isola di Riddarholmen, potete esplorare i suoi dintorni e, attraverso il pittoresco ponte Slussbron, raggiungere il vibrante quartiere di Sodermalm.

Chiesa di Riddarholmen: la storia

Posizionata nelle immediate vicinanze del Palazzo Reale di Stoccolma, la Chiesa di Riddarholmen funge da mausoleo della monarchia svedese fin dal XVII secolo.

La Chiesa di Riddarholmen è il principale luogo di culto dei sovrani svedesi, che risale al 1270 e richiama un notevole stile gotico. Commissionata dai Francescani per volere di Magnus Ladulas, in circa quindi anni, fu completato l’intero complesso, comprendente una chiesa a due navate senza torre. All’inizio del XV secolo, furono aggiunte le cappelle del transetto sul lato destro.

Nel 1527 con l’avvento della Riforma protestante, i monaci furono costretti ad abbandonare il monastero, e la chiesa di Riddarlhomen passò sotto il controllo diretto della Corona.

Tra il 1569 e il 1590, durante la seconda metà del XVI secolo, venne aggiunta la torre, coronata da una guglia che fu progettata dall’architetto fiammingo Willelm Boyen.

Tuttavia, questa guglia fu accidentalmente distrutta da un fulmine nel 1835, ma dopo undici anni dopo nel 1846, venne eretta una nuova guglia in ferro raggiungendo un’imponente altezza di 90 metri.

In quei tempi, la sua facciata realizzata in mattone rosso rappresentava un elemento estremamente innovativo, simbolo della modernità architettonica che dominava in Svezia in quel periodo.

Chiesa di Riddarholmen, Stoccolma: gli interni

Realizzata in mattoni, l’interno della Chiesa di Riddarholmen segue il tradizionale schema basilicale a tre navate caratterizzato da un’elegante architettura di stile gotico baltico.

Le pareti della chiesa sono ornate con gli stemmi dei Cavalieri dell’Ordine dei Serafini. Quando un membro dell’ordine decede, il suo stemma viene appeso all’interno della chiesa. Durante il funerale, le campane della chiesa suonano ininterrottamente per un’intera ora.

È importante notare la presenza del Mausoleo Carolino, un’opera del XVII secolo realizzata da Nicodemus Tessin il Vecchio, caratterizzata da angoli convessi tipici dello stile barocco.

La cappella Bernadotte

La Cappella Bernadotte fu eretta tra il 1858 e il 1860, situata sulla destra della Chiesa di Riddarholmen a Stoccolma, a poco distanza dal Museo Nobel e della Chiesa Storkyrkan.

L’architetto responsabile della sua progettazione fu Fredrik Scholander; le vetrate vennero aggiunte solo nel 1888. Le pareti della cappella sono adornate da testi in onore del primo sovrano della dinastia dei Bernadotte, Carl XIV Johan. Le reliquie di questo monarca sono conservate all’interno di un imponente sarcofago, realizzato in porfido svedese e posizionato nella parte posteriore della cappella.

Chiesa di Riddarholmen: consigli utili

Per raggiungere la Chiesa di Riddarholmen, vi consiglio di utilizzare la metropolitana (con fermata Gamla Stan), o l’autobus, servendovi delle linee 3 e 53.

Se panificate il vostro itinerario di Stoccolma in 3 giorni, vi servirà utile scoprire anche come muoversi con i mezzi a Stoccolma per vivere appieno la vostra esperienza nella città.

Inoltre, per coloro che desiderano soggiornare in questa zona suggestiva, vi consiglio di non perdervi la guida dedicata ai migliori hotel nel quartiere di Gamla Stan.

Se invece preferite tenere in considerazione altre zone di Stoccolma allora vi suggerisco di leggere l’articolo sulle migliori zone in cui alloggiare a Stoccolma.

Lascia un commento