Visitare l’isola di Sodermalm: curiosità e attrazioni da non perdere

L’isola di Södermalm, il cui significato è “Sud”, è ubicata nella parte meridionale del centro di Stoccolma. Questa zona è la più estesa della città, ma anche quella più variegata e affascinante, non solo per la sua lunga storia, ma anche per l’atmosfera bohémienne che vi si respira, per le tradizionali case di legno svedesi colorate e per la movida notturna.

Scopriamo cosa visitare in questo quartiere di Stoccolma oggi diventato una bellissima zona residenziale.

Stoccolma Sodermalm: qualche curiosità

I termini isola e quartiere si alterano quando si parla di Sodermalm, questo perché sino all’anno 1000 circa, quindi nel periodo vichingo, era a tutti gli effetti un’isola. Successivamente, a causa del bradisismo che interessa da sempre queste latitudini, la zolla si congiunse con la terraferma.

Poi, negli anni ’30, quando venne aperto il canale di Hammarby, venne ripristinata quella che era l’originale conformazione geologica. Le prime tracce di costruzioni del quartiere di Södermalm risalgono alla metà del 1300 e Södermalm si è popolato di pari passo con quello che oggi è il centro della città.

Inoltre dovete sapere che gli abitanti di Stoccolma la chiamano Söder o Södermalm, è stata l’area occupata nel momento in cui lo spazio nell’isola di Stadsholmen (oggi divenuta Gamla Stan), cominciò a mancare. A nord troviamo la City – che fa parte del quartiere di Norrmalm e si trova subito a nord del centro storico di Stoccolma (Gamla Stan), vicino al quartiere elegante di Östermalm – nell’epoca medievale era di proprietà ecclesiastica, per cui gli abitanti cominciarono a occupare l’area a sud, ovvero Södermalm. Fino al XVII secolo, l’isola pià grande di Stoccoma veniva chiamata Åsön, ormai questo nome è rimasto in una via e promontorio dell’isola.

La sua storia è stata per certi versi tormentata in passato, basta pensare che nel Seicento e nel Settecento era il più povero e malfamato quartiere di Stoccolma, dove si tenevano le esecuzioni capitali. Nel corso dei secoli sono accaduti eventi e cambiamenti tali da lasciare testimonianze visibili e di periodi luminosi e quelli molto più oscuri negli edifici e nelle sue strade.

LEGGI ANCHE:  Come muoversi a Stoccolma: la guida che cercavi

Sodermalm Stoccolma: le attrazioni da vedere

L’isola di Södermalm vanta delle attrazioni uniche, assolutamente da visitare, che racchiudono tutte le meraviglie di questo posto e lasciano nel cuore e nella mente immagini indelebili.

SoFo – Nytorget

Una delle vie più popolari dell’isola di Södermalm è SoFo (South of Folkungagatan), e la sua piazza di Nytorget, il cui significato è “la piazza nuova”, è uno dei luoghi dove venivano eseguiti in passato le esecuzioni capitali. Ad oggi è il cuore pulsante di questo quartiere e intorno alla piazza è tutto un susseguirsi di ristoranti, locali alla moda, ma anche negozi vintage, di artigianato, di musica e tanto altro. Movimentata sia di giorno che di notte, è anche uno dei luoghi dove all’aperto è vietato bere alcolici. Qui regna l’anima hipster di Stoccolma dove potete immergervi nella quotidianità degli abitanti, fermandovi per fare un’autentica fika svedese in uno dei suoi locali.

Skinnarviksberget

Famoso per essere il punto naturale più alto di Stoccolma, Skinnarviksberget offre una veduta magnifica sul Lago Mälaren, sul Municipio e sui quartieri della città situati a nord-ovest. Durante la stagione estiva sono numerosi i cittadini che lo raggiungono per prendere il sole e per fare gustose grigliate.

Katarina kyrka

Katarinaberget, ovvero la chiesa di Katarina, è una delle più belle architetture di Stoccolma. Inaugurata alla fine del ‘600 e distrutta da due incendi, nel 1723 e nel 1990, questa chiesa luterana a croce greca si trova a nord di SoFo ed è circondata da un piccolo cimitero che somiglia di più ad un parco ed è molto frequentato d’estate. La chiesa di Katarina è nota come la chiesa di Greta Gargbo perché la famosa attrice svedese si è cresimata proprio qui.

Mäster Mikaels gata

L’incantevole via Mäster Mikaels gata, ovvero via di Mastro Michele, si trova a pochi passi dalla chiesa di Katarina. La via è inconfondibile perché vi si affacciano le tipiche casette di legno colorate svedesi che rendono questo quartiere unico e suggestivo. Inoltre, dalla piccola terrazza situata al termine della strada si gode un panorama meraviglioso della città affacciata sul Mar Baltico. Mastro Michele era il nome di un boia che nel ‘600 abitava in questa zona.

Tuttavia non dimenticatevi di fare un salto nella graziosa piazza di Mosebacke torg per un aperivo serale nel bar all’aperto della terrazza di Mosebacke.

Årstaviken e passeggiata a Tantolunden

Situata a sud-ovest di Södermalm, questa baia stupenda è ideale da percorrere in battello e in estate viene animata dall’apertura di caffetterie e dalle persone che affollano i pontili per prendere il sole o fare un picnic. Ottimo posto per fare jogging o semplicemente per fare una passeggiata, su questa baia si affacciano anche un quartiere di chalet in legno e Tantolunden, il parco più frequentato dell’isola.

Una delle aree di ritrovo e più popolate di quest’isola. E’ raggiungibile dalla stazione metropolitana di Hornstull, Tantolunden è nota appunto le sue casette coloniche colorate, realizzate in legno con un piccolo giardino di fronte.

Sia il parco di Tantolunden che la sua spiaggia sono luoghi super frequentati in qualsiasi stagione, poichè hanno un facile accesso all’acqua e sono disponibili delle piattaforme per tuffarsi nel lago Mälaren.

Monteljusvägen

Monteljusvägen è un altro dei punti panoramici più belli di questo quartiere, dal quale si può ammirare una fantastica veduta della città bagnata dal lago Mälaren. Per raggiungere bisogna percorrere un sentiero che porta a Mariaberget, la collina di Maria. Oppure se non vi spaventa arrampicarvi potete fare un salto a Skinnarviksberget, dove si gode una magnifica vista.

Sodermalm: vita notturna

La vita notturna di Södermalm è una delle ragioni per cui il quartiere è molto frequentato, soprattutto per chi ama mangiare bene e la vita notturna. Sull’isola non manca infatti il divertimento, soprattutto per chi desidera rimanere fino a tarda sera e anche oltre, ed offre tanti spunti per trascorrere momenti deliziosi.

Immancabile è una tappa a Medborgarplatsen, una bellissima piazza sulla quale si affacciano diversi locali che durante l’estate accolgono i turisti con i loro tavolini all’aperto. Anche Mariatorget è un’altra piazza altrettanto ricca di locali e ristoranti di Stoccolma, ma nei dintorni vi sono anche tante vie trasformate in pedonali, dove i gestori di locali hanno avuto l’autorizzazione di allestire tavoli all’aperto.

Le vie Swedenborgsgatan (nei pressi di Mariatorget) e Skånegatan (situata nella zona di SoFo) sono solo alcune delle tante del quartiere dove sedersi per gustare qualcosa di buono o sorseggiare un drink, e nel frattempo godersi i meravigliosi panorami che offre questo posto!

Lascia un commento