Visita al Castello di Drottningholm

Visita al Castello di Drottningholm

Inserito dal 1991 nei siti patrimonio dell’umanità riconosciuti dall’UNESCO, il Castello di Drottningholm è una delle maggiori attrazioni di Stoccolma. Questo magnifico palazzo reale del XVII secolo, oltre che essere un prezioso esempio dell’architettura dei palazzi reali europei dell’epoca, è anche quello meglio conservato della Svezia.

Una visita al castello farà immergere qualunque visitare in un’atmosfera unica, intrisa di arte e natura, e tutte le strutture che compongono questo splendido complesso architettonico, compresi i giardini, sono fortemente ispirati alla reggia di Versailles. Scopriamo la storia e cosa vedere al castello di Drottningholm.

La storia del Castello di Drottningholm

La costruzione del castello di Drottningholm venne iniziata nel 1662 su progetto dell’architetto Nicodemus Tessin il Vecchio. A commissionare l’opera fu la regina Edvige Eleonora, che diede l’incarico di costruire la nuova reggia svedese in seguito all’incendio che nel 1961 distrusse proprio la parte che lei quello stesso anno acquistò.

Il precedente palazzo, realizzato in stile rinascimentale e progettato da Willem Boy, era stato costruito alla fine del 1500 per volere di re Giovanni III di Svezia in onore della sua consorte Caterina Jagellona. La nuova reggia venne ultimata da Niccodemus il Giovane una decina d’anni dopo l’inizio dei lavori.

Dal 1720 al 1792 il Castello fu residenza reale, poi venne donato a Luisa Ulrica di Prussia che nel 1777 lo vendette allo stato.

Dopo un periodo di splendore grazie al re Gustavo III di Svezia, figlio di Luisa, che abitò nel palazzo con la sua corte, la residenza venne lasciata in abbandono fino a buona parte del XIX secolo. 

Fu il re Oscar I di Svezia ad interessarsi al palazzo e nel 1846 autorizzò i primi interventi, evitandone la demolizione. Successivamente, a riprendersi cura della residenza fu Oscar II di Svezia, che continuò con gli ammodernamenti degli interni.

Dal 1981 il palazzo di Drottningholm è diventato la residenza permanente della famiglia reale che abita nelle stanze nell’ala sud del palazzo, mentre tutto l’anno buona parte dell’edificio e dei giardini sono aperti ai turisti.

Cosa vedere al Castello di Drottningholm

Il Castello di Drottningholm sorge nell’isola di Lovon, a 13 km dal centro di Stoccolma, è fiancheggiato da un grande parco ed è composto da più edifici e non solo dal palazzo reale. Al suo interno colpisce la scala monumentale, che accoglie i visitatori con la sua imponenza e con gli stucchi realizzati dall’italiano Giovanni Carove. Scopriamo le varie strutture che fanno parte del Castello di Drottningholm.

Giardino Barocco

La zona del Giardino Barocco è quella più antica del parco ed è anche la più vicina al palazzo di Drottningholm. Il giardino si compone di alberi e siepi ben organizzate, nel messo delle quali si alternano magnifiche statue e fontane realizzate dall’artista Adrian de Vries. L’area è stata restaurata intorno agli anni ’50, dopo un lungo periodo di abbandono.

Fontana

La Fontana che si trova nel parco reale è una grande vasca rasoterra realizzate con uno stile semplice e arricchita da splendidi giochi d’acqua centrali che danno vita a zampilli molto elevati.

Giardino Inglese

Il Giardino Inglese si trova a nord del Giardino Barocco ed è un’altra zona verde ben curata e arricchita da due stagni dai quali si dipartono ponti, canali e viali. A circondarli sono gruppi di alberi e statue di marmo antiche provenienti dall’Italia.

Chiesa del Castello

Adesso ci spostiamo nel castello vero e proprio ed iniziamo a conoscere i suoi interni a partire dall’antica Chiesa del 1746. La Chiesa conserva al suo interno ancora il primo organo introdottovi dalla famiglia reale ed è oggi utilizzata ogni domenica dalle persone della parrocchia di Lovon per celebrare la Santa Messa.

Padiglione Cinese

Immerso nel parco di Drottningholm, il padiglione cinese è un vero gioiello posto al centro di questo magnifico parco reale. La struttura consiste in un gazebo settecentesco ispirato allo stile cinese all’epoca privilegiato dai nobili europei e venne costruito in occasione del compleanno della regina Lovisa Ulrika. Il padiglione cinese è aperto solo nel periodo estivo e si possono godere momenti di relax soffermandosi alla piccola caffetteria aperta che si trova accanto.

Teatro di Corte

Il Teatro di Corte conserva ancora gli arredi e la scenografia originale del 1700 viene azionata manualmente. Molto amato dagli svedesi, d’estate svolge ancora la sua antica funzione e vi si esibisce la Compagnia Svedese dell’Opera.

Sala di Stato

Magnifica sala barocca, la Sala di Stato veniva usata per gli eventi importanti come compleanni e nozze e vi si allestivano spettacolari banchetti reali.

Salone verde

Il Salone Verde trae il nome dalle pareti e dagli arredi di colore verde. Le pareti sono rivestite di seta e i dettagli dorati creano contrasti stupendi e di incredibile bellezza. Lo stesso effetto producono le cornici dei quadri che ornano le pareti.

Stanza da letto

La stanza da letto della regina Hedvige Elisabetta è una delle attrazioni più caratteristiche del Castello di Drottningholm ed è allestita con decori e arredi barocchi.

Castello di Drottningholm: Come arrivare

Il Castello di Drottningholm, ispirato al palazzo di Versailles, situato nell’isola di Lovön, dista circa 40 minuti di auto, a 12 km dal centro di Stoccolma, immerso in un parco che si specchia sul lago Mälaren. Per raggiungere il Castello di Drottningholm è possibile grazie ai mezzi pubblici o navigando sul lago Mälaren.

Sicuramente usare i mezzi pubblici di Stoccolma, sono la via più semplice ed economica, basta prendere la linea verde della tunnelbana (numero 17 o 19), scendendo alla fermata Brommplan. Fuori la stazione troviamo diverse fermate dei bus che passano e vanno in direzione Drottningholm. Se vuoi saperne di più non perderti l’articolo di questa lettura su Come muoversi a Stoccolma.

Un altro modo per raggiungere il Castello Drottningholm è grazie alla compagnia Strömma, il quale è possibile prenderlo nei pressi del Municipio di Stoccolma raggiungendo il castello in 50 minuti.

Inoltre, è possibile acquistare il biglietto combinato che include l’andata/ritorno e l’ingresso al Castello Drottningholm, l’ingresso al padiglione cinese e/o al teatro.

Ricordiamo però che con lo Stockholm Pass sia i viaggi in traghetto che l’ingresso al palazzo di Drottningholm sono inclusi.

Castello di Drottningholm: Orari e prezzi

Se ti piace visitare il Castello di Drottningholm, devi sapere che è aperto tutto l’anno con alcune eccezioni per le giornate festive e il giorno di chiusura settimanale, prevista il lunedì.

Mentre tutto l’anno è aperto dalle 10 alle 16, acquistando il biglietto d’ingresso normale, acquistabile online o in cassa, oppure scegliendo uno dei tour proposti dal castello che prevede una maggiorazione di prezzo in base al tour scelto. Invece, il parco prevede la visita libera a meno chè si preferisce acquistare il biglietto con una guida che spiega il tutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *